de fr it

Johann JakobFrei

Il decano della Chiesa cantonale di Appenzello Esterno (a destra) in compagnia del suo predecessore, il pastore Johann Georg Knus (1758-1828). Olio su tela di Felix Maria Diogg, 1827 (Kantonsbibliothek Appenzell Ausserrhoden, Trogen).
Il decano della Chiesa cantonale di Appenzello Esterno (a destra) in compagnia del suo predecessore, il pastore Johann Georg Knus (1758-1828). Olio su tela di Felix Maria Diogg, 1827 (Kantonsbibliothek Appenzell Ausserrhoden, Trogen). […]

9.8.1789 Degersheim, 16.4.1852 Trogen, rif., di Hemberg e dal 1807 di Herisau. Figlio di Johann Jakob Frey, pastore, e di Anna Elisabeth Steiger. (1807) Johanna Schefer, figlia di Johann Hermann, vessillifero. Studiò teol. a Basilea (1806-07). Pastore a Schönengrund (1807-24) e Trogen (1824-52), fu giudice del tribunale matrimoniale (1825-52), decano della Chiesa cant. di Appenzello Esterno (1830-52) e membro della commissione preposta agli esami di teol. (1847-52). Importante collaboratore dell'Appenzeller Zeitung nei suoi primi anni di esistenza (redattore ad interim nel 1833), fu in seguito redattore dell'Appenzellisches Monatsblatt (1833-47), che sotto la sua direzione pubblicò soprattutto contributi storici e retrospettive di cronaca. Fu molto attivo nell'educazione, nell'assistenza ai poveri e in soc. di pubblica utilità. Fu membro della commissione scolastica cant. (1824-52) e della commissione di sorveglianza della scuola cant. (1825-52, pres. dal 1839). Membro della Soc. sviz. di utilità pubblica dal 1813, ne fu vicepres. nel 1823 e nel 1835. Membro fondatore nel 1819 e attivo conferenziere della Soc. di utilità pubblica di San Gallo-Appenzello (pres. 1835-39, vicepres. 1844-52), fu un vero e proprio anello di congiunzione tra Sangallesi e Appenzellesi. Nel 1823 fu confondatore della Soc. patriottica appenzellese. Diversi suoi discorsi, relazioni e saggi furono pubblicati.

Riferimenti bibliografici

  • Fondo presso KBAR
  • P. Dietz, «Briefe des Antistes Jakob Burckhardt (1785-1858) an seinen Freund J. J. Frei (1789-1852), Pfarrer in Appenzell Ausserrhoden», in BZGA, 53, 1954, 99-158
  • W. Schläpfer, Pressegeschichte des Kantons Appenzell Ausserrhoden, 1978
  • K. Buchmann, Die St. Gallisch-Appenzellische Gemeinnützige Gesellschaft 1819-1867, 1985
  • T. C. Müller, Der Schmuggel politischer Schriften, 2001, 370
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF