de fr it

HeinrichZeller

6.11.1746 Zurigo, 25.7.1795 Zurigo, rif., di Zurigo. Figlio di Jakob Christoph, orologiaio, e di Anna Catharina Rosenstock. (1772) Anna Barbara Meyer, figlia di Johannes, muratore. Imparò il mestiere di tintore presso lo zio Hans Ulrich (1720-1764), che dirigeva la tintoria nella Bierhaus nel Niederdorf a Zurigo di proprietà della fam. dal XVII sec. Negli anni 1760-70, durante un soggiorno formativo a Nîmes, apprese il metodo della tintura al rosso turco. Nel 1784 acquistò con il fratello Rudolf (->) un appezzamento in località Drahtschmidli a Unterstrass, dove, accanto a una casa d'abitazione, costruì la prima tintoria di filati al rosso turco di Zurigo, di cui il fratello assunse la direzione. Z. continuò a dirigere la tintoria nella Bierhaus. Fu capo dei tintori e pioniere della tintoria al rosso turco in Svizzera. Dal 1791 fece parte del Gran Consiglio della città di Zurigo come uno dei 12 rappresentanti (Zwölfer) della corporazione della Bilancia.

Riferimenti bibliografici

  • K. Sulzer, «Türkischrot - eine verschwundene Industrie», in ZTb 1994, 1993, 173-247, spec. 178 sg.
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Appartenenza familiare
Dati biografici ∗︎ 6.11.1746 ✝︎ 25.7.1795
Classificazione
Economia e mestieri

Suggerimento di citazione

Baertschi, Christian: "Zeller, Heinrich", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 05.02.2014(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/032368/2014-02-05/, consultato il 20.10.2020.