de fr it

Zuppinger

Fam. di Fischenthal e, dal XVIII sec., anche di Männedorf. Hans Heinrich (1789-1862), commerciante e commissionario di Männedorf, scalò la gerarchia sociale diventando proprietario di fabbrica. Nel 1837 acquisì a Zurigo da Georg Heinrich Fäsi zum Regenbogen (1799-1863) la filanda di cascami serici fondata nel 1827 nell'Eichthal a Hombrechtikon e costituì una soc. con Hans Caspar Escher (1775-1859) e Conrad Pestalozzi. Nel 1855 l'azienda contava 333 lavoratori in fabbrica e 370 a domicilio, e con 6640 fusi era la più grande filanda di cascami serici del cant. Zurigo; nel 1858 venne rilevata completamente da Hans Heinrich. Suo figlio Julius (1811-1891) e il figlio di questi, Heinrich Gerold, ne proseguirono l'attività. Nel 1895, in un momento di crisi dell'industria tessile, la fabbrica venne liquidata. Walter (->) acquisì notorietà come ingegnere meccanico e inventore.

Riferimenti bibliografici

  • C. Bindschedler, Geschichte der Gemeinde Männedorf, 1939, 238 sg.
  • W. Bodmer, «Die Einführung der Maschine in der Zürcher Florettseidenindustrie», in SZVwS, 86, 1950, 516-526

Suggerimento di citazione

Baertschi, Christian: "Zuppinger", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 24.02.2014(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/032395/2014-02-24/, consultato il 30.10.2020.