de fr it

DanielEremita

1584 Anversa, 1613 Livorno, rif., dal 1603 catt., di una fam. signorile di Anversa. E., noto anche nella versione francesizzata del suo nome, L'Eremite, giunse attorno al 1603 a Parigi, da dove partì per un viaggio in Svizzera al servizio dell'inviato Méry de Vic. Nel 1609 fu segr. di Cosimo II de' Medici a Firenze nonché inviato alla corte imperiale e presso altre corti ted. Parlava lat. secondo la retorica classica, oltre ad altre sette lingue. Fu autore di De Helvetiorum, Raetorum, Sedunensium situ, republica, moribus, resoconto di viaggio di carattere storico, geografico ed etnografico sulla Svizzera, pubblicato a Leida nel 1627 all'interno della collana di elzeviri Helvetiorum Respublica, e a Utrecht nel 1701 da Johann Georg Graevius, insieme ad altre opere di E. Scritto con il punto di vista distaccato dell'uomo di corte, questo divertente epistolario costituisce un classico della storiografia sviz.

Riferimenti bibliografici

  • P. Bayle, Dictionnaire historique et critique, 17405, 392-396, (rist. 1995)
  • Feller/Bonjour, Geschichtsschreibung, 1, 402 sg.
  • C. Reichler, R. Ruffieux (a cura di), Le voyage en Suisse, 1998, 128-139
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 1584 ✝︎ 1613