de fr it

GeorgeKeate

30.11.1729 Trowbridge (Wiltshire), 28.6.1797 Londra, anglicano, cittadino inglese. Figlio di George K. of Isleworth e di Rachel Kawolski. Jane Catherine Hudson. È noto come autore di poesie (riunite nel 1781 nella raccolta The Poetical Works) e di racconti di viaggio, ma anche per i suoi dipinti e disegni, regolarmente esposti alla Soc. degli artisti di Londra (1766-89). In occasione del Grand Tour in Francia e Italia, soggiornò per più di un anno (estate 1755-autunno 1756) a Ginevra, dove strinse amicizia con Voltaire e Charles Bonnet. Compì un lungo viaggio attraverso la Svizzera che da Ginevra lo portò a Sciaffusa e Zurigo e, sulla via del ritorno, a Lucerna e nel Vallese. Durante il Grand Tour sul continente eseguì 230 disegni (conservati al British Museum e per lo più ancora inediti) e raccolse materiale per due scritti dedicati a Ginevra e alla Svizzera: A Short Account of the Ancient History, Present Governement, and Laws of the Republic of Geneva (1761, franc. 1774) e The Alps: A Poem (1763). Nel suo fervore, concepì l'idea di scrivere un'epopea elvetica, The Helvetiad, di cui sottopose il piano a Voltaire; ne venne pubblicato solo un frammento, nella raccolta del 1781. Rimasto in contatto con Voltaire, al quale dedicò anche un'epistola in versi (Ferney: An Epistle to Monsr. de Voltaire, 1768), fu uno dei principali divulgatori inglesi dell'elvetismo e di un certo mito di Ginevra.

Riferimenti bibliografici

  • K. G. Dapp, G. Keate, Esq., Eighteenth Century English Gentleman, 1939
  • Oxford Dictionary of National Biography, 2004, 30, 972 sg.
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 30.11.1729 ✝︎ 28.6.1797