de fr it

PietroMonod

1586 Bonneville (Alta Savoia), 31.3.1644 nella fortezza di Miolans (Savoia), catt., di Bonneville. Figlio di Giorgio, senatore, e di Nicoletta (Nicolina) Pobel. Nel 1603 fu novizio presso i gesuiti. Professore di retorica e di filosofia, fu padre confessore dapprima di Vittorio Amedeo I, duca di Savoia, poi di sua moglie, Cristina, reggente di Francia, a cui consigliò di opporsi alle richieste del cardinale Richelieu; ciò gli causò l'inimicizia del cardinale e l'imprigionamento a Miolans. Diplomatico e storiografo di casa Savoia, gli sono attribuiti un'opera sugli esordi della Riforma a Ginevra, una Histoire des évêques de Genève e L'extirpation de la Rébellion ou déclaration des motifs que le Roy a d'abandonner la protection de Genève (1622).

Riferimenti bibliografici

  • F. Rabut, A. Dufour, Le père Monod et le cardinal de Richelieu, 1878
  • C. Sommervogel (a cura di), Bibliothèque de la Compagnie de Jésus, 5, 1894, 1219-1222
  • D. Valle, Il padre P. Monod della Compagnia di Gesù, 1910
  • F. Strobel, Schweizer Jesuitenlexikon, ms., 1986, 366
Link
Controllo di autorità
GND
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 1586 ✝︎ 31.3.1644