de fr it

Louis Heraclius dePolignac

31.1.1717 Parigi, 1802 , cittadino francese. Figlio del marchese Scipion Sidoine Apollinaire Gaspard de Polignac e di Françoise de Mailly. (1738) Diane de Mancini-Mazarini. Ambasciatore di Francia a Soletta dal 1777, Louis Heraclius de Polignac fu richiamato nel 1784. Grazie alla nuora, la duchessa Yolande de Polignac, godette del favore della regina Maria Antonietta. Dopo il rinnovo dell'alleanza tra la Svizzera e la Francia (1777), la rappresentanza diplomatica a Soletta perse importanza perché la Francia versava in gravi difficoltà finanziarie ed era coinvolta in guerre coloniali. Le relazioni tra i due Stati furono offuscate dalle divergenze in merito ai privilegi commerciali della Confederazione, che nel 1781 vennero praticamente aboliti da un editto del re francese. Poiché Polignac si sottraeva ai doveri spiacevoli del suo ufficio assentandosi per lunghi periodi, dal 1779 l'ambasciata fu de facto diretta da Théobald Bacher.

Riferimenti bibliografici

  • Livet, Georges (a cura di): Recueil des instructions données aux ambassadeurs et ministres de France des traités de Westphalie jusqu'à la Révolution française, vol. 30/1, 1983, pp. 403-419.
  • Sigrist, Hans: Solothurnische Geschichte, vol. 3, 1981, pp. 72-74, 127-128.
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 31.1.1717 ✝︎ 1802

Suggerimento di citazione

André Schluchter: "Polignac, Louis Heraclius de", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 11.04.2023(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/032428/2023-04-11/, consultato il 02.03.2024.