de fr it

AugusteGardy

2.11.1863 Plainpalais (oggi com. Ginevra), 13.2.1930 Plainpalais, rif., di Ginevra. Figlio di Edouard, ingegnere meccanico, professore al liceo di Ginevra, e di Louise Massip. Anna Hélène, figlia di Jean-Henri Bachofen. Compì studi d'ingegneria a Rheydt (oggi quartiere di Mönchengladbach, Reno inferiore). Ricercatore specializzato nell'illuminazione elettrica, allestì gli impianti dell'Opera e del Burgtheater di Vienna. Nel 1890 fondò a La Plaine, assieme a suo fratello Georges e a Emile Séchehaye, una fabbrica di accumulatori e di macchine elettriche a corrente continua. Fu il primo a utilizzare la maiolica e la porcellana per gli interrutori e le valvole di sicurezza. La fabbrica venne trasferita nel 1899 a La Jonction. G. aprì anche fabbriche di apparecchiature elettriche all'estero, spec. in Francia.

Riferimenti bibliografici

  • Journal de Genève, 16.2.1930
  • Encycl.GE, 7, 50
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 2.11.1863 ✝︎ 13.2.1930
Classificazione
Economia e mestieri

Suggerimento di citazione

de Senarclens, Jean: "Gardy, Auguste", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 17.08.2005(traduzione dal francese). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/032445/2005-08-17/, consultato il 08.12.2021.