de fr it

MargrithBigler-Eggenberger

Ritratto di Margrith Bigler-Eggenberger. Fotografia, inizio degli anni 1970 (KEYSTONE, Bild 367025105).
Ritratto di Margrith Bigler-Eggenberger. Fotografia, inizio degli anni 1970 (KEYSTONE, Bild 367025105).

14.3.1933 Henau (Uzwil), riformata, di Köniz. Figlia di Mathias Eggenberger, Consigliere di Stato, nazionale e agli Stati, e di Wilhelmina nata Naef. Kurt Bigler, professore alle magistrali e membro del Consiglio dell'Università di San Gallo. Dopo studi a Ginevra e Zurigo, ha conseguito il dottorato utriusque iuris a Zurigo e nel 1961 ha ottenuto la patente di avvocato a San Gallo; in seguito si è dedicata all'attività legale a Bienne e San Gallo. Dal 1966 giudice al tribunale delle assicurazioni di San Gallo, ha insegnato (dal 1967 lezioni universitarie serali, dal 1974 docente incaricata) diritto assicurativo sociale all'Università di San Gallo, che nel 1994 le ha conferito il dottorato honoris causa. Membra del Partito socialista (PS), Margrith Bigler-Eggenberger è stata la prima donna a sedere nel Tribunale federale, supplente dal 1972, giudice dal 1974 al 1994. Molto impegnata sul piano sociale, si è battuta per le pari opportunità e per l'emancipazione della donna.

Riferimenti bibliografici

  • Klett, Kathrin; Yersin, Danielle (a cura di): L'égalité entre hommes et femmes – un mandat politique pour le législateur. Festschrift für Margrith Bigler-Eggenberger, 1993 (con elenco delle opere).
Completato dalla redazione
  •  «Margrith Bigler-Eggenberger. Erste Bundesrichterin – mit Sensibilität für Gleichstellung und soziale Gerechtigkeit», in: Schmid, Denise (a cura di): Jeder Frau ihre Stimme. 50 Jahre Schweizer Frauengeschichte 1971-2021, 2020, pp. 72-79.
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Variante/i
Margrith Bigler (nome da coniugata)
Margrith Eggenberger (nome alla nascita)
Dati biografici ∗︎ 14.3.1933

Suggerimento di citazione

Soliva, Claudio: "Bigler-Eggenberger, Margrith", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 27.05.2021(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/032482/2021-05-27/, consultato il 23.09.2021.