de fr it

EmilNeff

30.10.1926 Appenzello, 4.6.2007 Appenzello, catt., di Appenzello. Figlio di Johann Baptist, fabbro, e di Maria Seraphina Sutter. Marianne Fässler, figlia di Franz, agricoltore, macellaio e commerciante di legname. Seguì un apprendistato di maniscalco e fabbro di carro. Fabbro e meccanico di macchine agricole, dal 1960 gestì l'azienda di fam. ad Appenzello. Fu municipale di Appenzello, deputato al Gran Consiglio di Appenzello Interno (1964-71), "capitano" o sindaco di Appenzello (1978-80) e membro del Consiglio di Stato di Appenzello Interno (1980-92, Dip. dei lavori pubblici). Si impegnò a favore del restauro del municipio e della casa adiacente, detta Buherre Hanisefs, nel centro del villaggio di Appenzello, edifici in cui, su iniziativa di N., fu insediato il Museo di Appenzello.

Riferimenti bibliografici

  • C. Sutter, «Die Standeskommission des Kantons Appenzell Innerrhoden 1873-1988», in IGfr., 31, 1988, 93
  • Appenzeller Volksfreund, 7 e 20.6.2007
  • IGfr., 49, 2008, 195-197
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 30.10.1926 ✝︎ 4.6.2007

Suggerimento di citazione

Bischofberger, Hermann: "Neff, Emil", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 09.07.2009(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/033193/2009-07-09/, consultato il 30.10.2020.