de fr it

HansNänny

2.4.1914 Hundwil, 17.9.1993 Bühler, rif., di Herisau. Figlio di Hans Jakob, insegnante, e di Louise Signer. (1939) Marta Rüdisühli, figlia di Adolf, sindaco e contitolare di una fabbrica di astucci e cartonaggi. Fino al 1933 studiò alla scuola cant. di Trogen e svolse una formazione commerciale a San Gallo. Nel 1938 entrò nell'azienda del futuro suocero a Bühler (dal 1947 Rüdisühli, Nänny & Co), divenendone procuratore (1941), contitolare (dal 1945) e membro di direzione (fino al 1988). Fu pres. del tribunale com. (1944-50), del tribunale distr. (1952-54) e della corte d'appello cant. (1954-64). Esponente radicale, fece parte del Gran Consiglio di Appenzello Esterno (1964-78) e del Consiglio degli Stati (1963-75). Nel parlamento fed., dove inizialmente, quale "semplice cittadino", si sentì spaesato, fu pres. della commissione delle finanze del Consiglio degli Stati e membro della commissione militare e della commissione di inchiesta sull'affare Mirage. Tra il 1967 e il 1974 contribuì in misura determinante alla riorganizzazione del sistema giudiziario di Appenzello Esterno.

Riferimenti bibliografici

  • Holderegger, Unternehmer, 463-465
  • AJb, 121, 1994, 104-106
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 2.4.1914 ✝︎ 17.9.1993

Suggerimento di citazione

Fuchs, Thomas: "Nänny, Hans", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 04.02.2009(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/033544/2009-02-04/, consultato il 28.10.2020.