de fr it

PietroMartinelli

6.2.1934 Lugano, catt., di Lugano. Figlio di Felice, ingegnere elettrotecnico, e di Maria Busti. (1963) Nora Crivelli, educatrice, figlia di Giuseppe. Dopo le scuole a Zurigo e Lugano e il liceo scientifico a Milano ha studiato ingegneria civile ai Politecnici di Milano e di Zurigo (diploma nel 1960). Dal 1962 al 1987 è stato contitolare di uno studio di ingegneria a Lugano. Pres. della Federazione giovani socialisti ticinesi nel 1964, è stato tra i fondatori della rivista Politica Nuova (1965), sorta di laboratorio politico per la nascita, da una scissione del partito socialista, del partito socialista autonomo (1969), di cui M. è stato uno dei leader. Dal 1967 al 1987 è stato deputato al Gran Consiglio ticinese. Dal 1987 al 1999 è stato Consigliere di Stato, a capo dapprima del Dip. dell'interno e della giustizia, poi del Dip. delle opere sociali. Ha realizzato in particolare due leggi prese a modello in Svizzera, la legge sugli assegni di fam. (1996) e la legge sull'armonizzazione e il coordinamento delle prestazioni sociali (approvata nel 2003). In seguito ha partecipato alla riforma dell'amministrazione cant. ticinese, di cui è stato un convinto promotore, e si è impegnato in diverse org. di interesse pubblico.

Riferimenti bibliografici

  • P. Macaluso, Storia del Partito Socialista Autonomo, 1997
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 6.2.1934

Suggerimento di citazione

Mazzoleni, Oscar: "Martinelli, Pietro", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 03.01.2008. Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/033557/2008-01-03/, consultato il 24.11.2020.