de fr it

ProsperoFranchini

24.4.1774 Como, 13.2.1847 Como, catt., di Mendrisio. Figlio di Giuseppe, commerciante in seta, e di Antonia Pozzi. (1801) Francesca Rezia. Dopo gli studi presso i padri somaschi di Lugano e i serviti di Mendrisio, frequentò il liceo Gallio di Como e l'Univ. di Pavia, laureandosi in architettura e ingegneria (1793). Iscritto al corpo degli ingegneri di Milano, nel 1798 ottenne l'abilitazione all'esercizio della professione. Fece carriera all'interno delle pubbliche costruzioni della Lombardia, fino a diventarne direttore generale (1839). Fu autore di perizie e collaudi di ingegneria idraulica su mandato dei governi ticinesi; un suo progetto di ponte sul Ticino, fra Bellinzona e Carasso (1812), fu accolto solo in parte perché ritenuto troppo costoso. Fu membro di numerose soc. scientifiche e letterarie lombarde.

Riferimenti bibliografici

  • G. Martinola, «L'ingegnere P. Franchini», in BSSI, 1971, 124-139
  • C. Agliati, «Ingegneri nel Canton Ticino nell'Ottocento», in Avvocati, medici, ingegneri, a cura di M. L. Betri, A. Pastore, 1997, 323-345
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 24.4.1774 ✝︎ 13.2.1847