de fr it

Rudolf vonAlbertini

28.8.1923 Zurigo,24.2.2004 Fürstenau, rif., di La Punt-Chamues-ch e Trans. Figlio di Hugo, cofondatore della ditta di trasporti intern. Welti-Furrer AG, e di Nelly Bühler, figlia di Eduard, imprenditore di Winterthur. (1950) Annamengia Bisaz, figlia di Enrico, architetto di Lavin. Dopo le scuole superiori a Zurigo (1935-42), studiò diritto (1942-43) nonché storia e filosofia (1943-49) a Zurigo, Basilea e Parigi, conseguendo il dottorato (1949) e l'abilitazione (1954) all'Univ. di Zurigo. Professore straordinario (1957) e ordinario (1959-67) all'Univ. di Heidelberg, soggiornò all'Univ. di Yale (1962) e fu ordinario di storia moderna all'Univ. di Zurigo (1967-87). Dedicò i suoi primi lavori alla storia delle idee politiche nella Francia del XVII sec. e nella Firenze del XVI sec.; raggiunse fama intern. con studi storico-politici riguardanti soprattutto la Francia del XIX e XX sec. Le sue pubblicazioni sulla decolonizzazione (1966) e sugli imperi coloniali europei (1976) furono fondamentali per la ricerca storica in questo settore. Il suo importante saggio sui problemi dei Paesi in via di sviluppo, pubblicato nel 1981 nella collana Fischer Weltgeschichte (it. Storia universale Feltrinelli) muove da una visione globale delle vicende storiche e documenta il suo impegno politico. Dal 1973 al 1985 fu inoltre pres. di Swissaid.

Riferimenti bibliografici

  • P. Hablützel et al. (a cura di), Dritte Welt, Festschrift zum 60. Geburtstag von R. von Albertini, 1983 (con elenco delle op.)
Link
Altri link
e-LIR
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 28.8.1923 ✝︎ 24.2.2004