de fr it

HerbertLüthy

15.1.1918 Basilea, 16.11.2002 Basilea, prot., di Wetzikon (TG) e Stettfurt. Figlio di Ernst, missionario in India meridionale, e di Martha Dettwyler. (1963) Antoinette Lang. Studiò storia generale, storia sviz. e lingua e letteratura franc. a Parigi e Zurigo, conseguendo il dottorato nel 1942 con la tesi Die Tätigkeit der Schweizer Kaufleute und Gewerbetreibenden in Frankreich unter Ludwig XIV. und der Regentschaft (1943). Fu giornalista durante la seconda guerra mondiale tra l'altro presso il St. Galler Tagblatt, poi a Parigi dal 1946 al 1958 quale corrispondente del quotidiano Die Tat e collaboratore di riviste intern., fra cui Preuves, Der Monat e Encounter. Dopo La Francia contro se stessa (1954), tradotto in diverse lingue, con cui si distinse come profondo conoscitore della storia della Francia del dopoguerra, L. pubblicò la sua tesi di abilitazione, frutto delle sue ricerche a Parigi, La banque protestante en France (due volumi, 1959-61). Dotato di una brillante padronanza linguistica, fu autore di numerosi saggi sulla storia contemporanea, nei quali tra l'altro analizzò con spirito critico la posizione della Svizzera (La Suisse à contre-courant, 1961) e il suo ruolo in un'Europa in via di unificazione. Insignito del dottorato h.c. nel 1968 dall'Univ. di Ginevra, nel 1977 rinunciò a tale onorificenza in segno di protesta contro la nomina di Jean Ziegler a professore di questa Univ. Fu membro del CICR (1975-79).

Riferimenti bibliografici

  • Gesammelte Werke, 7 voll., 2002-2005
  • Schweizer Monatshefte, 1997/1998, n. 12/1
  • NZZ, 18.11.2002; 4/5.3.2006
  • BaZ, 19.11.2002
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 15.1.1918 ✝︎ 16.11.2002