de fr it

Pierre-HenriSimon

16.1.1903 Saint-Fort-sur-Gironde (Poitou-Charentes), 20.9.1972 Suresnes (Ile-de-France), catt., cittadino franc. Figlio di Henry, notaio, e di Louise Guignot. Geneviève Emery-Desbrousses. Ottenuta l'agrégation (1926), fu professore di letteratura franc. all'Univ. catt. di Lille (1928-38) e all'Ecole des hautes études di Gand (1938-40 e 1945-49) nonché professore straordinario (1949) e poi ordinario (1954-63) di letteratura franc. all'Univ. di Friburgo (decano nel 1955-56). Venne fatto prigioniero in Germania durante la seconda guerra mondiale. Fu autore di romanzi (L'uva acerba, 1950; Ritratto di un ufficiale, 1958) e di saggi e durante la battaglia di Algeri pubblicò Contre la torture (1957). Fu critico letterario (L'homme en procès, 1950; Mauriac par lui même, 1953) e dal 1961 redattore delle pagine culturali di Le Monde. Venne eletto membro dell'Académie française (1966) e insignito del titolo di ufficiale della Legion d'onore.

Riferimenti bibliografici

  • Fondo presso BCUF
  • AA. VV., Témoin de l'homme, 1994
  • P.-H. Simon, 1999
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF

Suggerimento di citazione

Krummenacher, Sophie: "Simon, Pierre-Henri", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 22.10.2010(traduzione dal francese). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/041128/2010-10-22/, consultato il 26.07.2021.