de fr it

Albrecht vonGraefe

22.5.1828 Berlino, 20.7.1870 Berlino, prot., di Berlino. Figlio di Carl Ferdinand, Consigliere segreto, medico dello Stato maggiore reale prussiano, professore di chirurgia e oculistica, e di Auguste von Alten. Figlioccio del re di Prussia Federico Guglielmo III. Anna von Knuth, figlia del conte danese Hans Schack Knuth e paziente di G. Studiò medicina all'Univ. di Berlino (1843-48), completando la formazione a Praga, Parigi, Vienna e Londra (1848-51). Ritenuto il principale fondatore dell'oftalmologia scientifica moderna, dal 1850 esercitò come medico in una clinica e un policlinico propri e dal 1866 fu professore ordinario all'Univ. di Berlino. In quanto insegnante di Johann Friedrich Horner, diede i primi impulsi allo sviluppo dell'oftalmologia in Svizzera. Grazie all'oftalmoscopio, inventato nel 1850 da Hermann Helmholtz, fondò la diagnostica delle malattie della parete interna dell'occhio (coroide, retina, nervo ottico). Fu un chirurgo polivalente. La sua iridectomia (asportazione totale o parziale dell'iride) in caso di glaucoma acuto rappresentò il primo efficace metodo di trattamento di questa patologia. Dal 1859 al 1869 trascorse regolarmente in settembre un soggiorno di riposo a Heiden nell'Appenzello Esterno, dove operò pazienti provenienti da tutto il mondo; durante la sua presenza l'albergo Freihof si trasformava in una clinica oculistica. Contribuì in maniera determinante allo sviluppo di Heiden quale luogo di cura. Una lapide commemorativa si trova nel Waldpark. La medaglia von Graefe (istituita nel 1886) è uno dei più importanti riconoscimenti conferiti nell'ambito dell'oftalmologia.

Riferimenti bibliografici

  • H. M. Koelbing, P. Speiser, «Der Graefe-Stein-eine Erinnerung an A. von Graefes Wirken in Heiden», in Gesnerus, 47, 1990, 109-117
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 22.5.1828 ✝︎ 20.7.1870