de fr it

Faigaux

Fam. di Malleray, residente anche a Sorvilier. Petit Jean F. (menz. dal 1535, 1565), di Malleray, e il suo secondogenito Claude (dopo il 1589) furono entrambi banderali della prepositura di Moutier-Grandval. Dalla fine del XVIII sec. i F. di Malleray furono tra i primi ab. della prepositura a dedicarsi alla professione di orologiaio. Jean-Pierre (1746-1833), montatore di casse di orologio, e suo figlio, contadino orologiaio, lasciarono interessanti diari.

Probabilmente uniti ai F. di Malleray da legami di parentela, i F. di Sorvilier furono notai e pastori. David (1675-1746), pastore pietista, dovette abbandonare il proprio ufficio nel 1713 nonostante l'appoggio del principe vescovo. Il matrimonio di suo figlio François-Louis (1706-1752), pastore a Orvin dal 1727, con sua cugina Isabelle d'Aubigné provocò un ulteriore conflitto tra il principe vescovo di Basilea e la classe di Erguel. François-Louis proseguì la sua carriera nei Paesi Bassi (1732) e in Germania (1742), dove fu professore di filosofia a Kassel (1748). Isaac (1718-1796), notaio e geometra, fu membro della Soc. economica di Berna.

Riferimenti bibliografici

  • C. Frey, Histoire et chronique de Malleray, 1926 (19792)
  • H. Vuilleumier, Histoire de l'Eglise réformée du Pays de Vaud sous le régime bernois, 3, 1930, 409-450
  • Matrikel Basel, 4, 250, 524
  • C. Gigandet, Les journaux particuliers des bourgeois de Malleray au XIXe siècle, mem. lic. Neuchâtel, 1981