de fr it

dePéry

Fam. nobile giurassiana, un tempo proprietaria di un castello situato a sud del villaggio di P., all'entrata settentrionale della chiusa di La Reuchenette. I de P. erano vassalli del vescovo di Basilea e del conte de Neuchâtel. Sono menz. per la prima volta nel 1244, in occasione di un processo che oppose Pierre, cavaliere e maire di P., ai cavalieri teutonici di Köniz. I suoi discendenti sono cit. negli annali di Bienne; alcuni de P. (Henri nel 1306 e Jean nel 1400) furono maior di Bienne, ossia rappresentanti del vescovo di Basilea. Jean-Henri, esattore dell'Erguel nel 1472, è menz. come giudice arbitrale (insieme all'abate di Bellelay). Alla fine del XV sec. i de P. si imparentarono con i Morel di Corgémont e i Göuffi di Bienne. Poco dopo, quando i de P. si estinsero, i Göuffi ottennero in feudo il castello di P.

Riferimenti bibliografici

  • Fondo André Rais presso Société jurassienne d'émulation, Porrentruy
  • J. Luterbacher, Péry, 1984