de fr it

EdouardDubied

1.2.1823 Couvet, 2.12.1878 Couvet, rif., di Couvet. Figlio di Henri-Edouard, fabbricante di assenzio, e di Charlotte-Julie Courvoisier. Fratello di Gustave (->). Abiatico di Daniel-Henri (->) e nipote di Fritz Courvoisier. (1853) Cécile Koechlin, figlia di Ferdinand, ricco industriale alsaziano del settore tessile. Si diplomò in ingegneria meccanica alla scuola centrale di Parigi (1843). Nel 1847 entrò come socio in una fabbrica di costruzioni metalliche a Mulhouse. Dal 1861 diresse a Parigi i laboratori di un'azienda di Le Havre che fabbricava macchine per battelli a vapore. Tornato nel Val-de-Travers nel 1867, fallì nel suo intento di creare una moderna fabbrica di utensili per il settore orologiero che avrebbe raggruppato i 35 laboratori sparsi nel villaggio. Nello stesso anno, all'Esposizione universale di Parigi scoprì un'invenzione ancora inutilizzata dell'americano Isaac-Wixon Lamb: una macchina manuale rettilinea per maglieria. Acquistò il brevetto per l'Europa e ne iniziò la fabbricazione industriale, dapprima, nel 1867, simultaneamente a Parigi e Couvet, poi, dal 1868, solo a Couvet. La macchina ebbe immediato successo e conobbe una rapida diffusione. Nel 1873 D. fu tra gli espositori dell'Esposizione universale di Vienna. Dal 1868 al 1871 fu deputato liberale nel Gran Consiglio neocastellano.

Riferimenti bibliografici

  • G. Rub, Le Val-de-Travers industriel, 1936-1937
  • Belles-Lettres (Neuchâtel), Livre d'or, 1832-1960, 1, 1962, 52
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Appartenenza familiare
Dati biografici ∗︎ 1.2.1823 ✝︎ 2.12.1878
Classificazione
Economia e mestieri