de fr it

Johann WilhelmVeith

6.2.1758 Sciaffusa, 24.1.1833, rif., di Sciaffusa. Figlio di Johann Wilhelm, membro del Gran Consiglio e maestro di corporazione, e di Anna Rachel Gaupp. Nipote di Eberhard Gaupp. (1784) Anna Barbara, figlia di Johann Heinrich Oschwald. Frequentò il Collegium humanitatis di Sciaffusa e studiò teol., tra l'altro a Lipsia. Dopo la consacrazione (1780), fu pastore rif. a Hemmental (1781) e Andelfingen (1784), prima di essere ammesso al ministero della Chiesa zurighese (1787). Membro del triumvirato della collegiata di Sciaffusa (1812), fu pastore della chiesa di S. Giovanni a Sciaffusa (1824), antiste e decano. Fu inoltre membro del Consiglio ecclesiastico e di quello scolastico e assessore del concistoro. Uomo di vasta cultura e conoscitore del pensiero di Johann Kaspar Lavater, accanto a trattati religiosi redasse numerose poesie, scritti commemorativi e saggi su arte, scienza e natura. Collezionista di rilievo, sostenne giovani artisti e dal 1807 fece parte della Soc. zurighese degli artisti.

Riferimenti bibliografici

  • Corrispondenza presso ACit e BCit Sciaffusa, EKHZ e StASH
  • Fondo presso ZBZ
  • [J. J.] Mezger, Critisches Verzeichniss der Kunst-Sammlung des sel. Herrn Antistes und Dekan Veith zu Schaffhausen in der Schweiz, 1835
  • R. Weigel, Kunstsammlung des verstorb. Hrn. Antistes und Dekan Veith in Schaffhausen, 1835
  • P. Wernle, Der schweizerische Protestantismus im 18. Jahrhundert, 3, 1925, 150 sg., 395-397
  • M. Bendel, «Private Kunstsammlungen Schaffhausens in alter und neuer Zeit», in SchBeitr., 14, 1937, 272-289, spec. 278-282
  • S. Howard, «Two Portraits of J. W. Veith by Jacob Merz», in SchBeitr., 72, 1995, 77-102
  • S. Howard, R. Specht, «Bibliographie der Veröffentlichungen von J. W. Veith (1751-1833)», in SchBeitr., 74, 1997, 83-92
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 6.2.1758 ✝︎ 24.1.1833
Classificazione
Religione (protestantesimo)