de fr it

Hallwilsignoria

La signoria giurisdizionale di H. si estendeva dall'estremità settentrionale dell'omonimo lago fino alla valle della Bünz, sul territorio e la giurisdizione che la dinastia dei von Hallwyl, ministeriali degli Asburgo, aveva costituito nel XIV sec. attorno alla fortezza originaria situata presso Seengen. Nel XVII sec. la signoria comprendeva l'alta e la bassa giustizia sul lago di H., sulla circoscrizione della fortezza e su Fahrwangen (Fahrwangen e Tennwil, diritti su Schongau) e la bassa giustizia di Seengen (Seengen, Alliswil, Leimbach, Meisterschwanden ed Egliswil). Dal 1677 Egliswil ebbe una bassa giustizia autonoma. Considerati pertinenze della fortezza dal 1493, questi diritti continuarono a esistere formalmente fino al 1798. Fino al 1431 risp. al 1616 anche i diritti di bassa giustizia su Retterswil e un terzo di quelli sul villaggio di H. appartennero alla signoria di H. In un primo tempo Berna, che deteneva la signoria territoriale dal 1415, si riservò unicamente i delitti passibili della pena capitale (a eccezione delle giurisdizioni del lago e della contea di Fahrwangen), il giudizio di appello, il diritto di leva militare e determinate regalie. Solo dal XVI sec. la politica bernese dei mandati ridusse le competenze di bassa giustizia dei giudici (Twingherren) e la loro facoltà di riscuotere ammende. Berna riuscì a imporre i propri mandati nella contea di Fahrwangen non prima del XVIII sec. Le tre giurisdizioni di Seengen, Fahrwangen e del lago erano sottoposte a un luogotenente del balivo, derivato della funzione di Ammann del XIII sec. Nel 1798 i diritti di giurisdizione e le regalie di H. vennero trasferiti al nuovo cant. Argovia, che acquistò il lago (1859) e ricevette in dono il castello (1994).

Riferimenti bibliografici

  • J. J. Siegrist, Beitrag zur Verfassungs- und Wirtschaftsgeschichte der Herrschaft Hallwil, 1952
  • J. J. Siegrist, «Die Anfänge der Herrschaft Hallwil», in Heimatkunde aus dem Seetal, 40, 1967, 34-55
  • A. Bickel, Repertorium zur Besitzesgeschichte der Herren von Hallwil bis in die Mitte des XV. Jahrhunderts, ms., 1974 (presso ZBZ, KBAG)