de fr it

Jean-MarieRoland de la Platière

19.2.1734 Thizy (Beaujolais), 10 (e non 15) 11.1793 Radepont presso Rouen. (1780) Jeanne-Marie Phlipon, detta Manon (->). Fu ispettore generale delle manifatture ad Amiens (1766), poi a Lione (1784). Fece viaggi per indagare sul commercio e le industrie delle province franc. e dei Paesi limitrofi. A tale scopo percorse tre volte la Svizzera: da Basilea a Ginevra, passando da Soletta, Berna, Friburgo e Losanna (incontrò Voltaire a Fernet nell'agosto-settembre del 1769), da Le Locle a Ginevra attraverso Neuchâtel e Yverdon, con visite nelle manifatture orologiere e spec. nel laboratorio di Pierre Jaquet-Droz a La Chaux-de-Fonds (agosto del 1773), e da Basilea a Lugano via Olten, Sursee, Lucerna, il passo del Gottardo e Bellinzona (agosto del 1776). Per ogni soggiorno fu autore di una relazione intelligente e attenta alla vita economica delle regioni attraversate, poi riunite in una sola pubblicazione nel 1780. Con sua moglie effettuò un quarto viaggio nella Conf. nel 1787. Fra il marzo del 1792 e il gennaio del 1793 fu a due riprese ministro degli interni. Sospettato di essere un Girondino e in fuga dal 31.5.1793, si tolse la vita dopo aver appreso dell'esecuzione di sua moglie.

Riferimenti bibliografici

  • AA. VV., Histoire et dictionnaire de la Révolution française, 1987
  • R. Martinoni, Viaggiatori del Settecento nella Svizzera italiana, 1989
  • C. Reichler, R. Ruffieux, Le voyage en Suisse, 1998, 465-470, 1649 sg.
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Variante/i
Jean-Marie Roland
Dati biografici ∗︎ 19.2.1734 ✝︎ 10 (e non 15) 11.1793