de fr it

Henri deMirmand

25.10.1650 Nîmes, 21.6.1721 Neuchâtel, rif., di Nîmes. Figlio di François e di Suzanne de Budan. Fu signore di Roubiac e contitolare della signoria di Vestric (Linguadoca). 1) (1673) Marthe d'Audiffret, figlia di Louis; 2) (1700) Anne-Françoise de Thioult de La Luzerne. Dopo la revoca dell'editto di Nantes, nel 1686 si rifugiò a Zurigo. Nominato consigliere d'ambasciata dal principe elettore del Brandeburgo (1686), divenne uno dei rappresentanti degli ugonotti rifugiatisi in Svizzera, difendendo i loro interessi presso i cant. rif. - fu in particolare deputato alla Dieta rif. di Aarau (1687) - e gli Stati prot. Nel 1688-99 svolse un'intensa attività (missioni negli Stati ted., nelle Province Unite e in Inghilterra) per ottenere il definitivo insediamento dei rifugiati all'estero. Dopo aver vissuto nel Brandeburgo (1701-11), si stabilì a Neuchâtel (1712), Morges (1716) e nuovamente a Neuchâtel (1720), dove la sua abiatica sposò poi Josué de Chambrier.

Riferimenti bibliografici

  • M. A. de Chambrier, H. de Mirmand et les réfugiés de la révocation de l'édit de Nantes, 1910 (con le sue memorie e tav. genealogica)
  • A. Faigle-Verly, Le Refuge huguenot à Zurich, 1998
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 25.10.1650 ❒︎ 21.6.1721