de fr it

Fëdor IvanovicTjutcev

5.12.1803 Ovstug (governatorato Orël, Russia), 27.7.1873 Carskoe Selo (oggi Puskin, Russia), russo-ortodosso. Di fam. nobile. 1) Eleonore Peterson, contessa von Bothmer; 2) (1839, a Berna), Ernestine von Doernberg, nata von Pfeffel. Dopo gli studi di filologia a Mosca (1819-21), fu collaboratore della missione diplomatica russa a Monaco di Baviera (dal 1822) e Torino (1837-39). Rientrato in Russia (1844), divenne funzionario del ministero degli esteri (dal 1845). Soggiornò ca. una dozzina di volte in Svizzera, sia durante il suo mandato all'estero sia in seguito; la sua familiarità con il Paese è testimoniata dalle lettere e da alcune poesie. Nel 1859 T. incontrò a Vevey la vedova dello zar Nicola I, Aleksandra Fëdorovna. Nel 1862 si recò, attraverso il passo della Gemmi, nell'Oberland bernese. Poco conosciuto in vita, è considerato uno dei maggiori poeti russi del XIX sec.

Riferimenti bibliografici

  • P. Brang, «F. Tjutčev», in Landschaft und Lyrik, a cura di P. Brang, 1998, 214-229
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 5.12.1803 ✝︎ 27.7.1873