de fr it

Carlo Emanuele diSavoia

il 12.1.1562 nel castello di Rivoli (Piemonte), 26.7.1630 Savigliano (Piemonte), catt. Figlio di Emanuele Filiberto, duca di S., e di Margherita di Valois. Abiatico di Francesco I. (1585) Caterina d'Austria, figlia di Filippo II, re di Spagna. Duca di S. (1580-1630), tentò di annettere Ginevra allo scopo di ricostituire il regno di Borgogna con l'aiuto della Spagna e di appoggiare la reintroduzione del culto catt. promossa da S. Francesco di Sales. Dal 1585 sottopose la città a un blocco e nello stesso tempo tentò invano di riconquistare il Paese di Vaud (congiura d'Isbrand Daux del 1588). Dal 1589 entrò apertamente in guerra con Ginevra. Nel 1593 la tregua conclusa fra Enrico IV e la Lega catt. si estese alla S. e a Ginevra, ponendo temporaneamente fine al conflitto. In seguito all'Escalade del 1602, il duca dovette riconoscere l'indipendenza di Ginevra (pace di Saint-Julien, 1603). Da quel momento S. si orientò verso l'Italia, mentre Ginevra si affermò come roccaforte del protestantesimo.

Riferimenti bibliografici

  • A. Dufour, «Politique et responsabilité du duc Charles-Emmanuel Ier de Savoie», in RSS, 16, 1966, 20-33
  • DBI, 20, 326-340
  • R. Farré, G. Brassoud, «Charles-Emmanuel Ier "Le Grand" et sa vision de l'Europe», in La Savoie dans l'Europe, 2002, 191-209
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ il 12.1.1562 ✝︎ 26.7.1630