de fr it

JakobWiedmer

10.8.1876 Berna, 3.8.1928 Berna, rif., di Sumiswald. Figlio di Jakob, fornaio, e di Elisabeth Brügger. (1904) Maria Stern, figlia di Alexander, missionario basilese in India e poi pastore rif. in Svizzera. Dopo un apprendistato commerciale (dal 1891), fu impiegato ad Atene. Tornato in Svizzera (1902), eseguì da autodidatta lo scavo di un insediamento lacustre del Neolitico sulle rive del lago di Burgäschi. Fu conservatore della sezione archeologica e vicedirettore (1905) e poi direttore (1907-10) del Museo storico di Berna e responsabile degli scavi della necropoli celtica di Münsingen-Rain (1906). Fino al 1914 compì viaggi d'affari nel Vicino Oriente ed elaborò progetti per lo sfruttamento di miniere di argento in America settentrionale. Affetto da forti reumatismi, si dedicò a esperimenti chimici e invenzioni tecniche. Fu autore dei romanzi Flut (1905) e Kyra Fano (pubblicato postumo, 1940). La scrittrice Maria Waser gli eresse un monumento letterario nel suo romanzo Land unter Sternen (1930).

Riferimenti bibliografici

  • F. Müller (a cura di), Münsingen-Rain, ein Markstein der keltischen Archäologie, 1998
  • K. Zimmermann, «J. Wiedmer-Stern 1876-1928», in Jahrbuch des Oberaargaus, 43, 2000, 203-222 (con elenco delle op.)
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Variante/i
Jakob Wiedmer-Stern
Dati biografici ∗︎ 10.8.1876 ✝︎ 3.8.1928