de fr it

JeanDumur

10.1.1930 (Jean Aeschbacher) Losanna, 2.2.1986 Ginevra, di Eggiwil e Neuchâtel. Figlio di Robert Aeschbacher, tipografo, e di Marguerite Gaberell. (1953) Anne Pierette Germaine nata D., figlia di Jules. Dopo aver compiuto studi umanistici a Losanna, fu, tra l'altro, corrispondente da Londra della Gazette de Lausanne e della Radio romanda. Fu poi caporedattore della Gazette de Lausanne (1969-72), direttore della sezione informazioni (1972-82) e direttore dei programmi (1982) della Televisione della Svizzera romanda (TSR). In questa veste D. costituì una rete di corrispondenti, conferì autonomia al telegiornale della Svizzera romanda liberandolo dall'influsso della Svizzera ted. e, coadiuvato dalla sua équipe, diede alla TSR risonanza intern. Autore di vari libri, fra cui Cuba (1962), Salut journaliste (1979), Entretien avec Jacques Bergier (1979) e due romanzi gialli, ottenne l'Emmy Award per il suo reportage sulla campagna elettorale di Robert Kennedy. Nel 1987 fu istituito in suo onore il rinomato premio Jean Dumur, assegnato a lavori giornalistici di particolare rilievo.

Riferimenti bibliografici

  • Archivio Televisione della Svizzera romanda, Ginevra
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 10.1.1930 ✝︎ 2.2.1986