de fr it

Vischer

Fam. basilese originaria di Lechhausen presso Augusta. Il capostipite è Hans, il cui figlio Leonhard si trasferì a Colmar, dove acquisì la cittadinanza nel 1554. Matthäus (->) giunse a Basilea in giovane età e nel 1649 vi ottenne la cittadinanza. Il suo abiatico Leonhard (1690-1760), membro dei Sei (Sechser) della corporazione dello Zafferano e del Gran Consiglio, fu il primo esponente della fam. a ricoprire cariche pubbliche. Fu inoltre decano della Chiesa franc. di Basilea. La fam. strinse precoci legami matrimoniali con numerose fam. basilesi come i Burckhardt, gli Iselin, i Sarasin, gli Speiser, gli Stähelin e i Vonder Mühll. A partire dal figlio omonimo (1722-1778) di Leonhard, la fam. si ramificò. La linea più antica, discendente da Johann Jakob (1750-1825), ancora all'inizio del XXI sec. possedeva l'Hohenfirstenhof, edificio acquisito dal capostipite, dalla cui ubicazione deriva il nome Hinter dem Münster (dietro la cattedrale) attribuito a questo ramo. Con Peter (->), fondatore della linea cadetta, i V. entrarono a far parte della cerchia delle fam. dirigenti; questo ramo viene denominato Blaues Haus, dal colore della sua residenza cittadina. Peter e suo fratello detennero numerose cariche pubbliche. Mentre i discendenti della linea cadetta furono poco numerosi e nel XX sec. si trasferirono in parte in Paesi anglosassoni, gli esponenti del ramo più antico influenzarono per lungo tempo la vita politica e sociale di Basilea. Fra questi ultimi si annoverano Benedikt (->) e Wilhelm (->), figli di Johann Jakob, i cui discendenti gestirono ininterrottamente la casa di commercio fam. fino al 1905. Fra i discendenti di Benedikt figurano numerosi professori dell'Univ. di Basilea, ad esempio il filologo Wilhelm (->) e suo figlio, Wilhelm (->), storico. Il fratello di quest'ultimo, Eduard (1843-1929), fondò uno studio di architettura ancora esistente all'inizio del XXI sec. La fam. contò numerosi esponenti con formazione acc., in particolare avvocati (come Wilhelm, ->), architetti, ma anche pastori rif. Gli effettivi della fam. crebbero fortemente nel corso del XX sec. In ambito politico si distinsero Ueli (1951), Consigliere di Stato del cant. Basilea Città (1992-2005), e Daniel (1950), deputato al Gran Consiglio zurighese (1983-2003) e Consigliere nazionale (dal 2003). Nel 1938 venne istituita una fondazione di fam.

Riferimenti bibliografici

  • AFam presso StABS
  • F. Vischer-Ehinger, Die Familie Vischer in Colmar und Basel, 1933