de fr it

AlbertoArtari

21.7.1814 Arogno, 2.4.1884 Bellinzona, catt., di Campione d'Italia e Arogno. Figlio di Giovanni e Marianna Lampugnani. Eugenia Rusconi. Frequentò il collegio dei padri somaschi a Lugano e studiò architettura all'Acc. di Brera. Nel 1842 si stabilì a Bellinzona, dove fu attivo come architetto e insegnante presso la scuola cant. di disegno, aperta nel 1841. Nel 1845, su richiesta del generale Guillaume-Henri Dufour, tracciò la topografia di Bellinzona e dei suoi castelli; la pianta servì da base per lo studio dell'opera di fortificazione decisa dal governo cant. nel 1844 e parzialmente realizzata nel 1848, dopo le insurrezioni del Lombardo-Veneto contro l'Austria. Nel 1849 prestò la sua consulenza nell'ambito del concorso per la decorazione a fresco della volta della collegiata dei SS. Pietro e Stefano a Bellinzona; nel 1875-80 ne modificò la scalinata prospiciente per adattarla a viale Stazione, realizzato alcuni anni prima.

Riferimenti bibliografici

  • Documentazione sulla collegiata di Bellinzona e piano topografico di Bellinzona presso ACom Bellinzona
  • Profilo altimetrico di Bellinzona presso ufficio dei beni culturali, Bellinzona
  • AKL, 5, 314 sg.
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 21.7.1814 ✝︎ 2.4.1884