de fr it

Contraves

È la piu importante industria sviz. di armamenti, con sede a Oerlikon. Fu fondata nel 1936 a Erlenbach (ZH) quale soc. per lo studio dell'artiglieria antiaerea (Contra aves). Già negli anni 1940-50 fu rilevata da Emil Georg Bührle, che la unì alla fabbrica di macchine utensili di Oerlikon (WO), dopo che gli altri due titolari (Albiswerk Zürich AG e Société genevoise d'instruments de physique, SIP) non erano più disposti ad affrontare i rischi sorti durante la seconda guerra mondiale. La ditta trasferì la sua sede a Zurigo-Seebach e si specializzò presto nei sistemi elettronici difensivi e nelle armi guidate; il suo maggiore acquirente era la difesa antiaerea dell'esercito sviz. La restrizione alle esportazioni decisa dalla Svizzera su pressione degli Alleati (1944) vietò alla C. la vendita di armi a Stati belligeranti. Alla fine degli anni 1960-70, la C. fu coinvolta nello scandalo della vendita illegale di armi alla Nigeria e al Sudafrica; il capo del gruppo, Dieter Bührle, fu condannato ed espulso dall'esercito. Nel 1989 la C. realizzò la fusione con la WO, dando vita al gruppo Oerlikon-Contraves, con i due pilastri Oerlikon Contraves Space (navigazione spaziale) e Oerlikon Contraves Defence (tecnica militare). Altri settori produttivi non militari (ad esempio tecnica medica e tecnica motrice) furono abbandonati negli ultimi decenni. Nel 1999 la Oerlikon-Bührle vendette il settore degli armamenti al gruppo tedesco Rheinmetall. C. impiegava nel 1998 2445 persone e aveva una cifra d'affari di 601 milioni di frs.; nel 2002 i dipendenti erano 1700 e la cifra d'affari era pari a 331,7 milioni di euro.

Riferimenti bibliografici

  • 50 Jahre Werkzeugmaschinenfabrik Oerlikon, 1957
  • NZZ, 15 e 27 9.1999
Link
Controllo di autorità
GND