de fr it

Contraves

Contraves a Seebach-Glattbrugg (Opfikon). Vedute aeree di Werner Friedli del 1958 e dell'agenzia zurighese Comet Photo AG del 1966 (ETH-Bibliothek Zürich, Bildarchiv, LBS_H1-021382 e Com_F66-07746).
Contraves a Seebach-Glattbrugg (Opfikon). Vedute aeree di Werner Friedli del 1958 e dell'agenzia zurighese Comet Photo AG del 1966 (ETH-Bibliothek Zürich, Bildarchiv, LBS_H1-021382 e Com_F66-07746).

Azienda di armamenti e di alta tecnologia specializzata nella difesa militare, nell'elettronica civile e nell'astronautica.

Fondata nel 1936 a Erlenbach, nel canton Zurigo, dal fisico Fritz Fischer e dal matematico esperto di balistica Hans Brändli, Contraves iniziò la propria attività quale studio di progettazione nel campo della difesa contraerea (contra aves) e fu inizialmente associata alla Société genevoise d'instruments de physique (SIP), all'azienda zurighese di elettrotecnica Albiswerk (Siemens-Albis) e alla Werkzeugmaschinenfabrik Oerlikon (WO, Oerlikon-Bührle) diretta dall'industriale Emil Georg Bührle. Quest'ultimo succedette nel 1942 a Heinrich Roman Abt, politico e uomo d'affari, come presidente del consiglio di amministrazione di Contraves, e in seguito integrò completamente l'azienda nella WO al termine della seconda guerra mondiale. Lo sviluppo di telemetri, sistemi di condotta del tiro, radar di difesa contraerea (sistema Fledermaus) e infine missili aria-terra e terra-terra (missile anticarro Mosquito) contribuirono all'espansione di Contraves durante la Guerra fredda (produzione e commercio di armi). Per poter esportare sui mercati esteri, in particolare all'interno della zona Nato, e sottrarsi agli ostacoli della politica di neutralità della Svizzera, all'inizio degli anni 1950 Contraves aprì uno stabilimento di assemblaggio in Svezia e una filiale, Contraves Italiana, vicino a Roma. Nel 1960 quest'ultima impiegava già 650 persone, rispetto alle oltre 1000 della sede sociale di Zurigo-Seebach. Alla fine degli anni 1960, sotto la direzione di Dieter Bührle, l'azienda fu coinvolta nelle accuse di esportazione illegale di armi alla Nigeria e al Sudafrica. Parallelamente all'industria degli armamenti, Contraves sviluppò attività anche nel settore dell'elettronica civile (strumenti di misura), dell'ingegneria biomedica e partecipò al programma spaziale europeo (sviluppo di satelliti, assemblaggio dei componenti per il missile Ariane). Il sistema di condotta del tiro Skyguard di Contraves contribuì al successo internazionale del cannone di difesa contraerea da 35 mm del gruppo Oerlikon-Bührle.

Addestramento dell'esercito con il sistema di difesa contraerea Contraves presso l'aerodromo militare di Meiringen. A sinistra: due sistemi di condotta del tiro 75 Skyguard, un cannone di difesa contraerea da 35 mm 63 e un soldato con un sistema di acquisizione del bersaglio ottico in primo piano; a destra: un cannone di difesa contraerea da 35 mm 63 e, dietro, un sistema di condotta del tiro 75 Skyguard mimetizzato. Reportage fotografico dell'agenzia zurighese Comet Photo AG, 1979 (ETH-Bibliothek Zürich, Bildarchiv, Bestand Comet Photo AG, Com_LC1690-001-010 e -011).
Addestramento dell'esercito con il sistema di difesa contraerea Contraves presso l'aerodromo militare di Meiringen. A sinistra: due sistemi di condotta del tiro 75 Skyguard, un cannone di difesa contraerea da 35 mm 63 e un soldato con un sistema di acquisizione del bersaglio ottico in primo piano; a destra: un cannone di difesa contraerea da 35 mm 63 e, dietro, un sistema di condotta del tiro 75 Skyguard mimetizzato. Reportage fotografico dell'agenzia zurighese Comet Photo AG, 1979 (ETH-Bibliothek Zürich, Bildarchiv, Bestand Comet Photo AG, Com_LC1690-001-010 e -011).

Nel 1989 la Contraves realizzò la fusione con la WO, dando vita al gruppo Oerlikon Contraves, le cui attività erano suddivise tra l'astronautica (Oerlikon Contraves Space) e la tecnologia militare (Oerlikon Contraves Defence). Questa riorganizzazione non permise di risolvere le difficoltà incontrate negli anni 1980 a seguito del fallimento commerciale del sistema Adats (Air Defense Anti Tank System) sviluppato da Contraves, difficoltà che aumentarono dopo la fine della Guerra fredda. L'azienda impiegava nel 1998 più di 2445 persone (cifra d'affari di 601 milioni di frs.) e nel 2002 più di 1700 (cifra d'affari di 331,7 milioni di euro). Dopo diversi tentativi di risanamento, la divisione difesa di Oerlikon Contraves fu acquisita nel 1999 dal gruppo tedesco Rheinmetall e la divisione astronautica è stata integrata nel 2009 nel gruppo svizzero Ruag Space (aziende federali d'armamento), ribattezzato Beyond Gravity nel 2021.

Riferimenti bibliografici

  • Zentralarchiv der Rheinmetall AG, Wuppertal e Haan.
Link
Controllo di autorità
GND

Suggerimento di citazione

Thomas Gmür; Matthieu Leimgruber: "Contraves", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 23.05.2023(traduzione dal francese). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/041809/2023-05-23/, consultato il 05.03.2024.