de fr it

Schweizerische Wagons- und Aufzügefabrik (SWS)

La Schweizerische Wagen- und Wagonsfabrik AG fu fondata nel 1899 a Schlieren con un capitale di 1,2 milioni di frs. Rinominata Schweizerische Wagonsfabrik AG nel 1901, dal 1908 fu quotata alla borsa di Zurigo. In uno stabilimento costruito da Johann Caspar Geissberger nel 1895 venivano fabbricati vagoni e motrici per compagnie tramviarie e ferroviarie. Con la SIG di Neuhausen am Rheinfall, fino alla seconda guerra mondiale coprì quasi completamente la domanda interna di vagoni. Dopo aver rilevato la divisione ascensori della Aufzüge- und Räderfabrik Seebach AG (1917), la ditta diversificò la propria produzione con un secondo ramo di attività. Di fronte a una concorrenza crescente, dopo il 1945 si orientò maggiormente verso l'esportazione, dal 1948 soprattutto grazie a importanti commissioni in India. Nel 1949 aveva 1100 dipendenti e un fatturato di 11,5 milioni di frs. Rilevata dalla Schindler (1960), l'impresa conservò un marchio autonomo. Cessò l'attività nel 1985, dopo aver prodotto complessivamente 12'577 carrozze per passeggeri e vagoni merci.

Riferimenti bibliografici

  • Archivio fotografico presso StAZH
  • G. Baumgartner, D'Wagi - 1895-1985, 1986
  • H. Meier, «Das Ende der "Wagi" aus meiner Sicht», in Jahrheft von Schlieren, 2008, 41-55