de fr it

Zürcher Ziegeleien

Le Zürcher Ziegeleien furono fondate nel 1912 con l'unione del mattonificio meccanico di Zurigo, aperto nel 1861, e della soc. Albishof-Heurieth AG, sorta nel 1905 dalla fusione di due fabbriche meccaniche di laterizi. L'azienda, quotata in borsa, era controllata dalla fam. Schmidheiny che gestiva fabbriche di laterizi nella Svizzera orientale. Dopo l'incorporazione di queste ultime, le Zürcher Ziegeleien divennero il primo produttore di laterizi in Svizzera (1932-41). La gamma di prodotti fu ampliata a manufatti in cemento, materiali isolanti e pietre artificiali leggere. Nel 1962 l'azienda controllava 14 soc. e 30 stabilimenti di produzione e impiegava ca. 2250 persone. Con l'espansione delle attività a settori diversi dall'edilizia e all'estero, dal 1980 la ditta si trasformò in un complesso industriale misto. Nel 1999 fu venduto il settore edile, che contava ancora 500 impiegati su 2900 e un fatturato di 165 milioni di frs. pari al 17% della cifra d'affari complessiva. All'inizio del XXI sec. costituiva il principale produttore di mattoni e laterizi in Svizzera sotto la ragione sociale ZZ Wancor. Le Zürcher Ziegeleien proseguirono l'attività sotto la denominazione Conzzeta AG.

Riferimenti bibliografici

  • P. Guyer, F. Hefti, Zürcher Ziegeleien, 1912-1962, 1962
  • 75 Jahre Zürcher Ziegeleien, 1987
  • H. O. Staub, Von Schmidheiny zu Schmidheiny, 1994

Suggerimento di citazione

Weiss, Reto: "Zürcher Ziegeleien", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 10.09.2013(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/041839/2013-09-10/, consultato il 01.11.2020.