de fr it

Holderbank

Gruppo industriale con sede a Jona attivo su scala mondiale nella produzione di cemento Portland e materiali da costruzione. Fondata a Holderbank (AG) nel 1912 sotto il nome di Aargauische Portlandcementfabrik Holderbank-Wildegg, l'impresa conobbe un rapido sviluppo da quando nel 1914 vi entrò come socio Ernst Schmidheiny, un industriale del Rheintal. A metà degli anni 1920 si formò la prima rete europea di società affiliate, mentre nel 1927 la Holderbank mise piede in Egitto. La diversificazione delle attività indusse il gruppo a separare nel 1930 la produzione dalla holding: nacquero così la Holderbank Financière Glarus AG (Hofi, dal 1958 società ad azionariato diffuso), una società finanziaria presieduta da Schmidheiny, e la Cementfabrik Holderbank-Wildegg AG, una società di fabbricazione. Sotto la direzione del figlio omonimo di Ernst Schmidheiny, nel 1938 fu fondato un cementificio nei dintorni di Città del Capo. Dopo il 1945 l'azienda visse una fase di consolidamento, seguita dalla creazione di una rete di società industriali affiliate in America del nord e del sud. Nel 1970 la Hofi rilevò una serie di partecipazioni in diversi Paesi dalla Schweizerische Cementindustrie-Gesellschaft, affiancandosi così ai maggiori colossi mondiali del ramo. Nello stesso anno tutti i servizi centrali furono riuniti nella Holderbank Management und Beratung AG, mentre negli anni 1970 il gruppo fece il suo ingresso nei mercati dell'Asia e del Pacifico. Dopo vari rilevamenti e una ristrutturazione del cementificio di Eclépens, nel 1992 fu creato il gruppo miliardario Holderbank Ciments et Bétons SA, che consentì a Thomas Schmidheiny (presidente del consiglio di amministrazione dal 1984 al 2001) di concentrare nelle proprie mani all'incirca la metà del mercato svizzero del cemento. Dall'inizio degli anni 1990 la Holderbank è considerata leader mondiale in vari campi (cemento, calcestruzzo pronto per l'uso, aggregati inerti, chimica del calcestruzzo). Tra gli operatori del ramo, il gruppo Holderbank dispone della rete produttiva più diversificata ed è particolarmente ben rappresentato nei Paesi emergenti. Nel 2004 il gruppo – dal 2001 Holcim Ltd. – era presente in più di 70 Stati, contava oltre 56'000 collaboratori (di cui 1219 in Svizzera) e vantava un utile di 914 milioni su un fatturato di 13,2 miliardi di frs. L'azionista di maggioranza, Thomas Schmidheiny, deteneva ca. il 22% del capitale e dei diritti di voto.

Riferimenti bibliografici

  • 75 Jahre Cementfabrik «Holderbank», 1987
  • H.O. Staub, Von Schmidheiny zu Schmidheiny, 1994
  • Geschäftsbericht/Holcim, 2000-
Scheda informativa
Contesto Holcim

Suggerimento di citazione

Müller, Peter: "Holderbank", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 22.11.2006(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/041872/2006-11-22/, consultato il 21.10.2020.