de fr it

Società di banca svizzera (SBS)

Nel 1854 sei banchieri privati formarono a Basilea il consorzio Bank-Verein per finanziare progetti industriali e ferroviari. A seguito dello sviluppo economico e della crescente domanda di capitali dopo la guerra franco-prussiana, nel 1872 il gruppo fondò, con l'apporto di capitali ted. e austriaci, il Basler Bankverein, che, dopo la fusione con lo Zürcher Bankverein (1895), l'Unionbank di San Gallo (1896) e la Basler Depositen-Bank (1897), prese il nome di Società di banca sviz. (SBS). Con l'apertura di filiali e l'acquisizione della Banque d'Espine, Fatio & Cie di Ginevra (1906), della banca Fratelli Pasquali di Chiasso (1908) e della Banque d'escompte et de dépôts di Losanna (1912), la SBS divenne una banca universale attiva in tutta la Svizzera. La fondazione di succursali a Londra (1898) e New York (1939) mise in evidenza la sua vocazione intern. Nel 1945 la SBS rilevò i settori di attività più importanti della Banca commerciale di Basilea, dal 1863 sua concorrente nelle operazioni di emissione. Di fronte alla crescente interdipendenza dei mercati finanziari intern., negli anni 1950-70 ampliò la propria presenza all'estero, spec. negli Stati Uniti ma anche in Asia e America latina. All'inizio del decennio 1990-2000 la crisi immobiliare e la deregolamentazione del settore bancario in Svizzera costrinsero le grandi banche a riorientare le proprie strategie. Mentre in Svizzera le operazioni di massa (retail banking) e gli affari con clienti privati e commerciali restarono i suoi principali campi di attività, all'estero la SBS adottò una politica di espansione aggressiva nei settori degli investimenti (investment banking) e della gestione di patrimoni di investitori istituzionali (asset management) e privati: ad esempio nel 1992 rilevò la soc. americana O'Connors & Associates specializzata nei prodotti derivati e nella gestione dei rischi, rivoluzionò la propria gestione dei rischi e nel 1995 acquisì la banca commerciale S. G. Warburg di Londra, ampliando la propria clientela nell'investment banking in Europa e Australia. Per contro, non riuscì ad affermarsi negli Stati Uniti, nonostante l'acquisizione di un ist. di gestione patrimoniale (1994) e di una banca d'investimento (1997). Nel 1998 la SBS si fuse con l'Unione di banche svizzere dando vita a UBS, uno dei principali ist. finanziari al mondo.

Riferimenti bibliografici

  • Società di banca svizzera 1872-1972, 1972 (ted. 1972)
  • 125 Jahre Basler Handelsbank (1863-1988), [1988]
  • Handbook on the History of European Banks, 1994
  • P. G. Rogge, La dinamica del cambiamento: Società di banca svizzera 1872-1997, 1997 (ted. 1997)
  • M. Mazbouri, L'émergence de la place financière suisse (1890-1913), 2005
Scheda informativa
Variante/i
SBS