de fr it

Huber + Suhner

La ditta Huber+Suhner nacque nel 1969 dalla fusione della Suhner & Co AG, fondata a Herisau nel 1864 da Gottlieb Suhner, con la R. & E. Huber AG, costituita a Pfäffikon nel 1882 da Rudolf Huber. Le due aziende, inizialmente attive nel settore tessile, si orientarono nel 1885 (Huber) rispettivamente nel 1892 (Suhner) verso la produzione di cavi e fili metallici isolati per l'industria elettrica, prodotti che successivamente integrarono con articoli tecnici in gomma e in materiali sintetici. Nel 1975 la ditta cominciò a specializzarsi in prodotti di nicchia di alto livello e negli anni 1990 è passata dalla produzione di singoli componenti a quella di sistemi. L'azienda, inizialmente rivolta al mercato nazionale, è divenuta un gruppo industriale tecnologico attivo su scala mondiale (2751 impiegati nel 2005, di cui il 55% in Svizzera) e con una posizione di punta nelle tecniche di connessione elettriche e ottiche. Questa evoluzione trova un preciso riscontro nella crescita della quota di esportazione (dal 10% del 1975 al 51% del 1995) e nella realizzazione di unità di produzione all'estero (dopo il 1995); nel 1988 il gruppo ha inoltre acquistato la Champlain Cable Corporation negli Stati Uniti, venduta nel 2003. Il riorientamento, avvenuto nel 2001-2002, verso le competenze di base delle tecnologie dell'alta frequenza, della fibra ottica e dei cavi di bassa frequenza, con una diversificazione equilibrata nei mercati della comunicazione, dei trasporti e dell’industria hanno portato alla vendita di diversi reparti e, dal 2004 al 2006, a profitti senza precedenti.

Riferimenti bibliografici

  • H. R. Schmid, 75 Jahre R. & E. Huber Aktiengesellschaft, schweizerische Kabel-, Draht- und Gummiwerke, 1957
  • P. Holderegger, Unternehmer im Appenzellerland, 1992, 394-398
  • Appenzeller Zeitung, 25.5.1994, 4.5.2000, 27.4 e 25.8.2001, 25.4.2002, 12.1.2005, 26.3.2006