de fr it

Zschokke

Soc. anonima specializzata in grandi lavori di ingegneria, fondata nel 1909 da Conrad Zschokke ad Aarau grazie al sostegno delle banche private di Ginevra e di Gustave Naville. Zschokke fece confluire nella nuova impresa tutti i contratti e i cantieri in corso, così come le sue officine di costruzioni metalliche di Döttingen. Dopo il decesso del fondatore, gli uffici (1918) e la sede sociale della Conrad Zschokke SA (1922) furono trasferiti a Ginevra, sotto la presidenza di Naville. Divenuta una delle maggiori imprese sviz. nel settore del genio civile, la soc. creò filiali in Francia e in Italia (1919-24). La ditta realizzò grandi lavori in Svizzera e all'estero, tra cui opere portuali (ampliamento del porto di Marsiglia) e idroelettriche (in particolare le centrali di Augst-Wyhlen e Laufenburg), dighe, autostrade, piste di atterraggio, ponti, gallerie, costruzioni sotterranee (come la centrale di Dinorwig in Gran Bretagna) e parcheggi. Trasformata in holding nel 1963, nel 2006 la Zschokke si unì all'impresa basilese Batigroup per formare Implenia, la cui sede si trova a Zurigo. Nel 2012 l'azienda dava lavoro a ca. 5400 persone.

Riferimenti bibliografici

  • AA. VV., Zschokke, 2006 (con bibl.)

Suggerimento di citazione

Courtiau, Catherine: "Zschokke", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 25.01.2015(traduzione dal francese). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/041922/2015-01-25/, consultato il 21.10.2020.