de fr it

Walzmühle Frauenfeld

Nel 1831 l'urano Josef Anton Müller, ideatore di un sistema per la laminatura basato su un mulino a rulli, fondò con il Consigliere di Stato turgoviese Johann Conrad Freyenmuth la Walzmühle AG a Frauenfeld. Johann Jakob Sulzberger ne assunse la direzione e Johann Heinrich Debrunner divenne responsabile delle finanze. Gli impianti del laminatoio, progettati da Müller e perfezionati da Sulzberger, furono installati in nuovi edifici. La Walzmühle Frauenfeld occupò fino a 100 operai. L'azienda impiantò altri laminatoi all'estero, tra l'altro a Magonza, Stettino e Milano. Entrata in concorrenza con il più grande di questi ultimi, aperto a Budapest nel 1841, nel 1846 abbandonò completamente l'attività intern. Nel 1848 venne rilevata da Debrunner con due associati (Debrunner, Ehrensberger & Lüthi), che la gestì poi da solo dal 1854 fino alla sua chiusura nel 1872.

Riferimenti bibliografici

  • L. Arato, M. Schnyder, «Abraham Ganz von Embrach, 1814-1867», in Schweizer Pioniere der Wirtschaft und Technik, 25, 1971, 9-44
  • M. Rutz, Die Walzmühle in Frauenfeld, 1973
  • R. Schlaginhaufen, «Walzmühle», in Industriepfad Frauenfeld, [1995], 23-27

Suggerimento di citazione

Trösch, Erich: "Walzmühle Frauenfeld", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 21.08.2013(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/041931/2013-08-21/, consultato il 24.09.2020.