de fr it

Turicum

Ditta di automobili di Zurigo e Uster. Nel 1904 Martin Fischer, costruttore di orologi, e il suo amico d'infanzia Paul Vorbrodt, rilegatore, costruirono a Zurigo due prototipi di automobili, che denominarono Turicum, dal toponimo galloromano della città. Ripresero un'accensione a magnete utilizzata in Germania per le motociclette. Il cambio a sette marce con trasmissione basata su una ruota di frizione costituì una novità. Grazie al sostegno dell' imprenditore farmaceutico Adolf Hommel e ai primi successi di vendita, nel 1907 fondarono una soc. anonima e trasferirono la produzione da Zurigo a Niederuster. Nel 1908 Fischer lasciò l'impresa e fondò la Fischer-Wagen AG. Complessivamente vennero prodotte ca. 1000 automobili della marca Turicum, principalmente per l'esportazione. L'azienda, che al momento della massima espansione contò 120 dipendenti, non riuscì a sopravvivere alla crisi mondiale dell'industria automobilistica del 1913.

Riferimenti bibliografici

  • Die Tat, 2.2.1965
  • NZZ, 7.2.2001
  • H.-P. Bärtschi, Industriekultur im Kanton Zürich, 2009, 57 sg.