de fr it

Monteforno

La Monteforno, Acciaierie e Laminatoi SA venne fondata nel dicembre del 1946 su iniziativa dell'avvocato Aldo Alliata Nobili e dell'ingegnere Luigi Giussani con capitali it., provenienti dall'azienda metallurgica Cobianchi di Omegna (Piemonte). La soc., che ebbe sede a Bodio, ma i cui stabilimenti si trovavano nel territorio del com. di Giornico, si concentrò sulla produzione di acciai speciali, di laminati e sempre più di acciaio per cemento armato, venduti soprattutto sui mercati della Svizzera nordalpina. Nel 1968 l'acciaieria Valmoesa di San Vittore entrò a far parte della Monteforno. All'inizio degli anni 1970-80 quest'ultima costituiva la principale azienda industriale del Ticino (1750 occupati, di cui molti di nazionalità straniera), e deteneva partecipazioni in due acciaierie it. e in una statunitense. Nel 1977 venne rilevata dalla Von Roll di Gerlafingen. Da allora si assistette a una diminuzione progressiva del numero di dipendenti (920 nel 1982, 420 nel 1986, 340 nel 1994). In seguito a crescenti perdite, la Von Roll decise nel 1994 la chiusura degli stabilimenti, che ebbe pesanti ripercussioni per l'occupazione e l'intera economia delle Tre Valli. Parte del sedime della Monteforno dal 2004 ospita la Tensol Rail SA.

Riferimenti bibliografici

  • Monteforno, Acciaierie e Laminatoi S.A., 1971
  • Ceschi, Ticino, 606-608