de fr it

Officine del Gottardo

Le Officine del Gottardo (Lonza G+T dal 1989; Timcal SA dal 1994) furono fondate nel 1908 a Bodio per iniziativa della Motor SA (oggi Motor-Columbus), già realizzatrice degli impianti della Biaschina, e finanziate da capitale in parte ted. e in parte svizzeroted. Tra i membri del primo consiglio di amministrazione figurava pure il futuro Consigliere fed. Giuseppe Motta. La fabbrica produsse leghe di ferrosilicio e ferrocromo, esportate soprattutto in Germania, e dal 1918 grafite sintetica, ancora all'inizio del XXI sec. il suo prodotto principale (applicazioni nel campo della metallurgia e dei lubrificanti per uso industriale). Nel periodo tra le due guerre l'industria attraversò una crisi dovuta alla riconversione industriale postbellica: nel 1921, anno dell'esplosione della Nitrum, che danneggiò anche le Officine, l'intero capitale passò alla Motor SA e nel 1924 alla Lonza. Durante e dopo la seconda guerra mondiale si ebbe invece una fase di forte sviluppo. Nel decennio 1995-2005 la ditta ha aperto nuovi stabilimenti industriali e filiali commerciali in diversi Paesi europei, Stati Uniti, Canada, Cina e Giappone. Ancora oggi le principali fasi produttive e l'attività di ricerca si svolgono a Bodio.

Riferimenti bibliografici

  • M. Poncioni (a cura di), Bodio, dal villaggio rurale al comune industriale, 1997
  • F. Viscontini, Alla ricerca dello sviluppo: la politica economica nel Ticino (1873-1953), 2005