de fr it

Eichhof

Il birrificio Eichhof di Lucerna è nato nel 1922, con il nome di Vereinigte Luzerner Brauereien AG, dalla fusione, effettuata per motivi economici, fra il Luzerner Brauhaus AG, vormals H. Endemann (in precedenza birrificio Rosengarten, acquistato da Endemann nel 1889 e trasferito nella località di Eichhof) e la Bierbrauerei Spiess AG (fondata nel 1834 come birrificio Löwengarten e dal 1882 di proprietà di Traugott Spiess). Nel 1934 l'intera produzione e l'amministrazione furono trasferite ad Eichhof. L'azienda si chiamò in seguito Luzerner Brauerei zum Eichhof AG (1937) e Brauerei Eichhof (1960). Fondata la Eichhof Holding nel 1961, venne dato inizio a un processo di diversificazione delle attività, che si concretizzò nel 1986 con la fusione della holding con il birrificio e la creazione di quattro divisioni: bevande, impianti, coloranti e immobili. Dal 1998 l'impresa si è concentrata sui settori bevande e coloranti (Datacolor). Nel 1999 l'azienda dava lavoro a 700 impiegati e ha raggiunto un fatturato di 254 milioni di frs. I principali azionisti erano le fam. Dubach (ca. 23,5%) e Keller (7,5%), oltre alla Marc Rich & Co (7%).

Riferimenti bibliografici

  • 150 Jahre Brauerei Eichhof Luzern, 1984
Link
Controllo di autorità
GND

Suggerimento di citazione

Quadri, Peter: "Eichhof", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 08.11.2005(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/041951/2005-11-08/, consultato il 28.11.2020.