de fr it

BlasiusBalteschwiler

1.2.1752 Indlekofen (presso Waldshut, D), 21.3.1832 Sulz (AG), in origine cittadino ted. Figlio di Johannes. 1) (1778) Theresia Trefzger, di Wehr (D); 2) (1813) Franziska Mühletaler, di Bregenz (A). Attorno al 1775 B. si stabilì a Laufenburg (AG), di cui divenne cittadino (1778) e architetto. Nel 1791 la città gli concesse in locazione la segheria di Rheinsulz, nucleo della successiva Balteschwiler AG (piallatura, spaccatura e commercio del legno). Importante architetto e costruttore di ponti, riparò quello di Säckingen (D, 1778, 1785 e 1810), eresse ponti provvisori durante i disordini della guerra (1796-1802) e ricostruì i viadotti di Olten (1804), Rheinau (1806), Rheinfelden (1807), Baden (1809), Laufenburg (1810), Wettingen (1818) e Kaiserstuhl (1823). B. costruì ponti in legno su piloni o riutilizzando pali in pietra già esistenti. Grazie alle armature e alle strutture appoggiate riuscì a costruire ponti su pile ad arco di 20 m (di 38 in un solo caso). Fu inoltre l'autore delle chiese di Wehr (D, 1777) e Olten (1805).

Riferimenti bibliografici

  • BLAG, 43 sg.
  • MAS AG, 6, 1976, 84-86
  • J. Killer, «Die Familie der Balteschwiler, von Laufenburg», in Vom Jura zum Schwarzwald, 46-48, 1972-1974
  • Badische Zeitung, 1.3.1986
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF