de fr it

BernhardMatter

21.2.1821 Muhen, 24.5.1854 Lenzburg, rif. di Muhen. Figlio di Bernhard, macellaio e oste della locanda Bären, e di Katharina Wild. (1841) Barbara Fischer, cucitrice (divorzio nel 1850). Dopo la scuola com. a Muhen, fece un apprendistato di muratore. Entrato al servizio del papa nel 1850, disertò dopo pochi giorni. Nello stesso anno tentò, senza successo, di emigrare in America. A 16 anni fu arrestato la prima volta per furto e condannato a una pena detentiva di quattro mesi. In seguito fu più volte arrestato per furto, contrabbando e furto con scasso, riuscendo tuttavia spesso a fuggire e guadagnando quindi una certa popolarità. Condannato nel 1854 a Lenzburg alla pena di morte per furto, fu l'ultima persona a essere decapitata pubblicamente nel cant. Argovia. La sua esecuzione suscitò accesse discussioni, che sfociarono nel 1857 in un nuovo codice di procedura penale. Contemporaneamente fu avviata una riforma carceraria, che portò nel 1864 alla costruzione della prigione di Lenzburg, concepita con criteri moderni. Mani M., cantautore bernese, dedicò una canzone alla figura di M., conferendole nuova popolarità nel XX sec.

Riferimenti bibliografici

  • N. Halder, Leben und Sterben des berüchtigten Gauners B. Matter, 1947 (19772)
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 21.2.1821 ✝︎ 24.5.1854
Classificazione
Arte e letteratura