de fr it

FelicinaColombo

14.4.1901 Bellinzona, 14.4.1983 Ascona, di Bremgarten bei Bern; la sua fam., di origine it., fu naturalizzata nel 1891. Figlia di Augusto, meccanico. Nubile. Ottenne la patente di maestra di scuola elementare e di asilo (1920), poi di scuola maggiore (1925); nel 1942 conseguì la licenza in lettere all'Univ. di Friburgo. Insegnò nelle scuole elementari di Bellinzona (1922-31) e, nello stesso periodo, lingua franc. nelle scuole professionali della città. Fu ispettrice cant. delle case dei bambini (1931-52) e vicedirettrice della scuola magistrale femminile di Locarno (1952-63). Collaboratrice della Croce Rossa (nel dopoguerra partecipò ad azioni di soccorso nei Paesi devastati dal conflitto) e del Dono sviz. all'estero, fece parte della commissione nazionale dell'UNESCO. Nel 1964 fu una delle rappresentanti dell'Alleanza delle soc. femminili sviz. nella commissione per l'Esposizione nazionale. Fu inoltre autrice di programmi radiofonici per bambini e ragazzi (collaborò assiduamente spec. a Radioscuola), organizzò corsi per maestre d'asilo a Ferrara e a Rimini per incarico del Soccorso sviz. per l'infanzia (a Rimini collaborò pure alla fondazione dell'asilo italo-sviz.); a Bellinzona fu per molti anni monitrice della Soc. fed. di ginnastica.

Riferimenti bibliografici

  • Corriere del Ticino, 18.4.1983
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF