de fr it

AtanasioDonetti

4.5.1806 Corzoneso, 3.2.1880 Olivone, catt., di Corzoneso. Figlio di Giuseppe e di Giuseppina Arcioni. Fu ordinato sacerdote nel 1829. Studiò nel seminario di Pavia, dove dal 1829 insegnò teol. morale e diritto canonico. Espulso dalla Lombardia nel 1848 per avere manifestato dal pulpito le sue simpatie per la causa risorgimentale, e tornato definitivamente nel Ticino, nel 1849 assunse la direzione del Pio Ist. di Olivone, aperto quell'anno; vi insegnò per 32 anni, impegnandosi nella difesa dell'educazione popolare e per l'adozione di nuovi modelli educativi e pedagogici. Di idee liberali, accusato dai suoi avversari di simpatie per il giansenismo, nel 1855 pubblicò un opuscolo contro il dogma dell'Immacolata Concezione (1854), in cui è riassunta la sua posizione dogmatica e ecclesiologica, quest'ultima orientata verso un'idea di Chiesa partecipativa, non verticistica e avversa al principio dell'infallibilità papale. Per questo scritto e per l'insieme del suo pensiero venne scomunicato la vigilia di Natale dello stesso anno.

Riferimenti bibliografici

  • G. Bolla, Un insigne educatore bleniese. A. Donetti nel 50° anniversario del decesso, 1930
  • C. Orelli, «Don A. Donetti, un sacerdote ticinese in odore di giansenismo», in Carte che vivono, a cura di D. Jauch, F. Panzera, 1997, 255-265
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Variante/i
Atanasio Donetta
Dati biografici ∗︎ 4.5.1806 ✝︎ 3.2.1880