de fr it

Caspar MoritzWidmer

15.3.1835 Baar, 29.7.1906 Baar, catt., di Baar. Figlio di Gustav, contadino e macellaio, e di Regina Hürlimann. Dopo le scuole superiori a Baar ed Einsiedeln, frequentò il collegio Germanico di Roma (1855-60), fu ordinato sacerdote (1859) e conseguì il dottorato in teol. (1860). Dal 1860 al 1866 fu docente di scuola superiore al collegio di Friburgo. Candidato per i conservatori (1866), vinse l'elezione a parroco di Baar, carica che esercitò fino alla morte. Principale alleato del leader conservatore Oswald Dossenbach, difese con veemenza le rivendicazioni ultramontane, ad esempio organizzando a titolo provocatorio una missione gesuita a Baar (1870). Fu inoltre attivo nell'ambito della socialità e della storia locale.

Riferimenti bibliografici

  • StAZG
  • A. Iten, Tugium sacrum, 2, 1973, 447 sg.
  • G. Matter, Der Kanton Zug auf dem Weg zu seiner Verfassung von 1876, 1985
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 15.3.1835 ✝︎ 29.7.1906
Classificazione
Religione (cattolicesimo)

Suggerimento di citazione

Morosoli, Renato: "Widmer, Caspar Moritz", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 21.09.2021(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/042179/2021-09-21/, consultato il 23.01.2022.