de fr it

UrielFreudenberger

3.9.1705 (Simeon Uriel) Berna, 21.3.1768 Ligerz, rif., di Berna. Figlio di Uriel, guardia forestale. Probabilmente celibe. Fu predicatore presso l'Inselspital di Berna (1738-43) e pastore rif. a Frutigen (1747-52) e Ligerz (1752-68). Nel 1735-36 animò con Gabriel Hürner una disputa erudita sulla rivista Tempe Helvetica a proposito dell'origine del culto dei serpenti nell'antichità. Ispettore delle chiese rif. della valle di Moutier nel Giura bernese (rapporto manoscritto del 1758 conservato presso la Biblioteca civica di Berna), pubblicò in forma anonima una descrizione di questi luoghi intitolata Beschreibung des im Bistum Basel gelegenen Münsterthales. Con Gottlieb Emanuel von Haller fu autore di un testo su Guglielmo Tell apparso anonimo in ted. e franc. nel 1760. In quest'opera la storia di Guglielmo Tell fu presentata per la prima volta, secondo lo spirito dell'età dei Lumi, come un mito preso a prestito dal mondo delle leggende nordiche. Il libello suscitò violente reazioni da parte degli stessi illuministi e un esemplare in lingua franc. fu bruciato ad Altdorf (UR).

Riferimenti bibliografici

  • ADB, 7, 355
  • J.-F. Bergier, Guglielmo Tell, 1991 (franc. 1988)
  • H. Marti, E. Erne, Index der deutsch- und lateinsprachigen Schweizer Zeitschriften von den Anfängen bis 1750, 1998, 142-144
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ≈︎ 3.9.1705 ✝︎ 21.3.1768