de fr it

Henri deBlanchis de Vellate

ca. 1330 (?)ca. 1400 (?) . Esponente di un casato nobile di Vellate (Varese). Dopo una carriera ecclesiastica in Lombardia, nel 1363 scambiò i benefici di Monte (presso Monza) e Clivio (presso Varese) con un canonicato a Sion. Fu ministeriale (métral) del capitolo del duomo, vicario generale e officiale (1376-86) del vescovo di Sion. Ebbe prebende a Vissoie (ca. 1380/90) e Leuk (ca. 1400). Dal 1389 al 1391 fu vescovo di Sion (di obbedienza romana), forse senza consacrazione, e conte del Vallese. B. venne a più riprese attaccato da papa Clemente VII di Avignone. Nel 1389 la Dieta vallesana si pronunciò a Vissoie a sfavore di B., ritenuto troppo vecchio per la lotta contro la Savoia.

Riferimenti bibliografici

  • B. Truffer, «Die Bischöfe von Sitten zur Zeit des grossen abendländischen Schismas (1378-1417)», in Vallesia, 33, 1978, 157-160
  • HS, I/5, 196-198
Link

Suggerimento di citazione

Kalbermatter, Philipp: "Blanchis de Vellate, Henri de", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 04.11.2002(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/042246/2002-11-04/, consultato il 11.05.2021.